Vai al contenuto

INDAGINI AD ULTRASUONI

Le indagini ad ultrasuoni permettono di esaminare le strutture attraverso una serie di impulsi senza dover danneggiare l’opera in esame.

Tale tecnica si compone di un trasmettitore di ultrasuoni e di relativo ricevitore. Analizzando i tempi di arrivo dei vari impulsi è possibile individuare eventuali difetti strutturali presenti.

Le tecniche di indagine sono molteplici:

  • Cross-Hole – eseguita all’interno di due fori opportunamente attrezzati nella struttura da indagare, nei quali si inseriscono sonda trasmittente e sonda ricevente;
  • Indagine in trasparenza – le sonde vengono posizionate ai lati opposti dell’opera in studio (ad esempio i lati opposti di un muro);
  • Indagine indiretta – le sonde sono posizionate sullo stesso lato dell’opera oggetto di studio.

Il rapporto finale dell’indagine è costituito da una serie di grafici riportanti: i tempi di arrivo delle onde soniche, la diagrafia ottenuta in tempo reale durante l’esecuzione del test, andamento della velocità di propagazione dell’onda sonica, velocità sonica media e relativo giudizio sullo stato dell’opera.

Gli ultrasuoni vengono generalmente utilizzati per:

  • Verificare la continuità della gettata di cemento in pali di fondazione;
  • Verifica delle strutture degli edifici (muri, travi,…)